Il parto di mamma Stefania.

(immagine tratta da Google)
(immagine tratta da Google)

31.10.2012

L’articolo del mercoledì                                                    

dott.ssa Maria Concetta Carruba

 

Il parto

L’esperienza di Mamma Stefania.

 

 

Partorire è vivere

intensamente

tutto quello che è possibile vivere.

Annie Leclerc 

 

 

 

Mamma... quante volte?

Sono diventata mamma due mesi fa per la prima volta!

 

Quale la prima reazione alla scoperta della/e gravidanze?

Non ci potevo credere... Il più bel progetto della mia vita stava realizzandosi. Subito dopo la paura di non essere all'altezza mi assaliva. Ma sono davvero pronta?

È poi,  andrà tutto bene? Credo di aver superato questa paura solo dopo il terzo mese, li' ho iniziato a fantasticare sul nome, su cosa potevamo fare insieme, ho immaginato il suo visino... 

 

Il parto... che ricordo hai?

Credo sia troppo presto per me per esprimere pareri positivi sul mio parto, c'é bisogno di più tempo per metabolizzare. Sono arrivata in ospedale tranquilla, convinta di sapere quello che sarebbe successo visto che al corso pre-parto avevo affrontato l'argomento più e più volte... Che dire dopo tredici ore di Travaglio e un parto cesareo d'urgenza ho capito che non era così... Non immaginavo lontanamente  come sarebbero andate le cose... 

 

Come lo hai vissuto?

All'inizio ero consapevole che non sarebbe stato facile ma con il tempo i dolori aumentavano e speravo solo che finisse tutto subito. Dopo tredici ore il battito della mia piccola non si sentiva più e il dolore ha lasciato posto alla paura. Quando mi sono svegliata cercavo la piccola ma non c'era, subito i dottori mi hanno rassicurata e solo li' ho realizzato di avercela fatta e allora mi sentivo felice!!!

 

Tuo marito/compagno ha assistito al parto? ( o altro familiare)

Mio marito ha assistito al Travaglio, visto che non é possibile assistere al parto cesareo, ma sapevo che lui c'era e che mi sarebbe stato vicino anche se dietro la porta della sala operatoria.

 Quanto è stata utile la sua presenza?

È stato fondamentale averlo vicino, mi dava forza e mi sentivo capita. Avevo il timore che mi trasmettesse le sue paure, visto il suo carattere, e invece mi trasmetteva serenità ripetendomi che presto i dolori sarebbero passati e che avremmo abbracciato la nostra Sofia.

 

Cosa vorresti raccontare di questa esperienza a chi è prossima al parto?

Di certo auguro a tutte un parto meno travagliato del mio. Consiglio vivamente di fare i corsi pre-parto per confrontarsi con le altre donne che vivono la stessa situazione loro, ma di non aspettarsi, come me, di essere preparate all'evento. In compenso quando avrete tra le braccia il vostro "miracolo" sarete ripagate di tutto. 

 

Stefania è una mamma giovanissima che ha vissuto un parto non semplice affrontandolo con lo spirito e la forza di una mamma con la M maiuscola. Grazie mille a Stefania per averci donato la sua esperienza e lasciato un grande insegnamento:il miracolo della vita ripaga di tutte le sofferenze!!!E un caloroso benvenuta al mondo alla piccola Sofia.

Tante mamme hanno scritto e inviato il loro contributo, l'invito è esteso a tutte!!!Vi aspetto!!!

 

 

Dott.ssa Maria Concetta Carruba

Scrivi commento

Commenti: 0

Iscriviti alla newsletter dello

Studio EmPathos

e riceverai gli aggiornamenti sulla tua casella di posta

(nel corpo del messaggio scrivi: "ISCRIZIONE")

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

VIENI A TROVARCI SUL NUOVO SITO:

WWW.STUDIOEMPATHOS.COM 

TI ASPETTIAMO NELLA NUOVA VESTE MA CON LA STESSA VISION!